Lungo il Tacco d'Italia

Santa Cesarea Terme: panorama
2 Mar

La Costa Adriatica del Salento: cosa vedere

L’Itinerario proposto è un percorso ”on the road” attraverso l’azzurro del Mare, il verde della Macchia mediterranea e il fascino delle scogliere che caratterizzano la Costa Adriatica Salentina lungo il litorale del tacco d’Italia, fino a Santa Maria di Leuca.

Circa 90 km di costa piacevolmente percorribili in auto godendo di un panorama meraviglioso e interessantissimi luoghi di sosta.

OASI NATURALE LE CESINE

Zona umida tra le più importanti del sud Italia, dal 1980 Riserva naturale gestita dal WWF. La Riserva include due stagni separati sabbiose dal mare da un cordone di dune sabbiose, punto di sosta per oltre 170 specie di uccelli in diversi periodi dell’anno. Tra la vegetazione tipicamente mediterranea è possibile scorgere rare orchidee spontanee. La riserva è visitabile tutto l’anno accompagnati da una guida.

SAN FOCA

Un tempo villaggio di pescatori è oggi una delle località balneari più piacevoli della Costa Adriatica del Salento. Caratteristico è il porticciolo turistico dominato dalla Torre costiera del ‘500 dove la mattina è possibile acquistare il pesce direttamente dalle barche che attraccano qui dopo la pesca.

ROCA VECCHIA

Suggestiva zona archeologica sul mare che conserva le tracce della antica popolazione dei Mesapi (II secolo a.c.). E’ possibile visitare l’area archeologica oppure passeggiare lungo la scogliera fino a giungere alla rinomata grotta de “La Poesia”, considerata una delle piscine naturali più belle del mondo.

ALIMINI

Lunga spiaggia di sabbia bianca finissima e dune di sabbia a ridosso di una folta pineta. Alle spalle, al di là della strada, si estendono i laghi Alimini: due suggestivi specchi d’acqua circondati daMacchia Mediterranea attorno cui si sviluppano interessanti percorsi naturalistici.

OTRANTO

Passeggiando nel centro storico, all’interno delle imponenti mura antiche, tra botteghe artigianali, si può visitare la Cattedrale dell’Annunziata, che conserva ”l’Albero della Vita”: il mosaico pavimentale più grande d’Europa. Da visitare anche la piccola chiesa bizantina di San Pietro, risalente al VII secolo e Castello Aragonese, a pianta pentagonale.

SANTA CESAREA TERME

ricca di sorgenti di acqua sulfurea, sede delle famose Terme già dal 1899. , Sul lungomare è possibile ammirare particolari dimore del primo Novecento in stile liberty e moresco, tra le quali Villa Sticchi.

CASTRO

La zona storica del paese si sviluppa su una Rocca che si affaccia su una delle insenature più belle della Puglia. Castro Marina, borgo di pescatori, è particolarmente famosa per le grotte marine, tra cui in particolare la Grotta della Zinzulusa, meraviglioso spettacolo di stalattiti e stalagmiti. Nei pressi di Castro Marina vale la pena fermarsi ad Acquaviva di Marittima, uno degli angoli naturali più belli di tutto il Salento.

SANTA MARIA DI LEUCA

E’ l’estremo lembo del Salento, chiamato “de finibus terrae” dagi antichi, segnato dal faro sotto cui si uniscono il Mar Jonio e l’Adriatico. Alle spalle del Faro si erge la Basilica di Santa Maria, mentre sul lungomare si possono ammirare numerose ville moresche. Molto interessante il tratto costiero roccioso caratterizzato da numerose grotte marine.